La nostra farmacia nasce durante il 1700, nel Borgo San Gregorio di Spoleto. Nel 1913 viene acquistata da Nazzareno Amici, fino ad allora direttore della Farmacia di Cascia. Nazzareno era la quintessenza del farmacista dell’epoca: unico ideatore, preparatore e produttore di medicinali, in un momento in cui l’industria farmaceutica non si era ancora affermata.

Tra i più importanti farmaci da lui creati ricordiamo il Neuromatol, rimedio contro la nevrastenia e l’astenia, il Ricostituente Amici, il Purgon e l’Eupinolo Sciroppo (preparato contro la tosse). I suoi risultati furono ufficialmente riconosciuti con le medaglie d’oro tributate tra il 1907 e il 1914 a Firenze, Roma, Parigi, Lucca, Palermo e Milano. È grazie ai suoi successi che la Farmacia Amici di Spoleto poté fregiarsi dell’appellativo Premiata.

A Nazzareno subentrò il figlio Alberto Amici, che diresse l’attività per 40 anni attraversando il periodo in cui prevalse la distribuzione di farmaci a carattere industriale. Pur adeguandosi ai cambiamenti, Alberto non rinunciò mai alla preparazione galenica, convinto che il suo esercizio risultasse di grande importanza per chi necessitava di farmaci su misura.

Nel 1980 la gestione passò al figlio Claudio Maria Amici, che può considerarsi l’artefice della modernizzazione della farmacia, pur nel rispetto della tradizione familiare di cui è emblema il laboratorio sempre attivo e aggiornato alle tecnologie più attuali.
Claudio Maria ha trasferito la farmacia dalla sede storica in Corso Garibaldi a quella più ampia e meglio organizzata di Piazza Garibaldi, ed è stato il primo farmacista di Spoleto ad automatizzare il magazzino. Inoltre insieme alla moglie, Dott.ssa Maria Di Lena, ha previsto l’offerta di una serie di servizi innovativi, pensati per essere sempre vicini alle esigenze dei clienti.

Nella nuova sede è attivo il Museo della Farmacia: i particolari oggetti esposti, relativi alla preparazione di medicinali, ne fanno una vera miniera di storia, documentando oltre 100 anni di progressi e trasformazioni dell’arte farmaceutica.

 

Nella puntata di Sereno Variabile del 16/01/2017 si parla della città di Spoleto e del nostro Museo.