cerulisina

Cerulisina Gocce Otorino 20 Ml 5%

,

Flacongino 20 ml contagocce auricolari.
Agisce sciogliendo il cerume che si forma normalmente all’interno dell’orecchio.

11,90  10,50  -12%

In offerta COD: 020157018

DENOMINAZIONE
CERULISINA 4,6G /100 ML + 87 G/100 ML GOCCE AURICOLARI SOLUZIONE

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA
Preparati otologici.

PRINCIPI ATTIVI
Dimetilbenzene, olio di mandorle dolci.

ECCIPIENTI
Non presenti.

INDICAZIONI
Per la dissoluzione di tappi di cerume ed epidermici. Nelle medicazioni di pulizia delle cavità operatorie conseguenti ad interventi nell’orecchio medio.

CONTROINDICAZIONI / EFFETTI SECONDARI
Ipersensibilità ai principi attivi; malattie dell’orecchio medio (otiti, timpano perforato).

POSOLOGIA
La dose abituale è pari al contenuto del contagocce. Per i tappi duri, le istillazioni si eseguono 2-3 volte al giorno ed il trattamento va continuato per 3-5 giorni in rapporto alla quantità di cerume da estrarre. Non superare le dosi consigliate. Modo di somministrazione: uso topico. Il contenuto di un contagocce, meglio se intiepidito, viene versato, dopo aver inclinato la testa, nel condotto uditivo. Il soggetto deve restare per 5-10 minuti in tale posizione. Dopo si pratica il lavaggio dell’orecchio con acqua tiepida.

CONSERVAZIONE
Nessuna.

AVVERTENZE
L’uso del medicinale non comporta particolari precauzioni. Non utilizzare nei casi di timpano perforato. L’uso, specie se prolungato, del medicinale può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione. Ove ciò si verifichi interrompere il trattamento e istituire idonea terapia. Non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

INTERAZIONI
Non sono note interazioni tra il medicinale ed altri farmaci.

EFFETTI INDESIDERATI
L’uso prolungato del medicinale può provocare fenomeni di sensibilizzazione. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO
Non sono noti effetti dannosi alle normali dosi terapeutiche